Tel: 02.95.35.71.30


Indirizzo: via Pieregrosso, 31A
20060 Pozzuolo Martesana (MI)

Gmail cambia grafica: ecco la nuova interfaccia

03-06-2018 Davide

Gmail è tutto nuovo. L'azienda di Mountain View ha ufficializzato la nuova interfaccia grafica del suo importante client di posta elettronica. Un cambiamento decisamente importante soprattutto perché arriva dopo un bel po' di tempo rispetto ai precedenti ma anche perché introduce alcuni aspetti estetici del Material Design 2 che probabilmente vedremo con Android P nei prossimi mesi ma anche perché inserisce novità funzionali che semplificheranno la vita degli utenti nell'uso quotidiano del client. Il cambiamento era nell'aria e Google lo ha ufficializzato un po' a sorpresa visto che ci si attendeva la sua introduzione al Google I/O. Vediamo allora cosa cambia ma soprattutto come è possibile già attivarlo per l'uso.

Gmail: le novità stilistiche e funzionali
Sono davvero tante le novità che Google ha voluto introdurre con il suo nuovo Gmail. Partiamo innanzitutto da quelle più vistose che riguardano chiaramente l'estetica del nuovo client di posta elettronica. Sì, perché in questo caso l'azienda di Mountain View ha voluto modificare l'interfaccia ponendo importanti elementi del Material Design di seconda generazione che in parte abbiamo già visto nella Developer Preview di Android P ma che, con ogni probabilità, verranno ampliamente introdotti in futuro.

Il restyling grafico con elementi di Material Design 2
Ecco che il restyling grafico vede un'interfaccia più "rotondeggiante" nei pulsanti ma anche nelle varie sezioni di Gmail. Tutto più conforme alle novità stilistiche che arriveranno in futuro ma soprattutto Google ha deciso di introdurre con il nuovo Gmail anche altri programmi che lei stessa ha creato. Gli utenti potranno avere un diretto collegamento con Google Calendar per gli appuntamenti della settimana, Google Keep per gli appunti quindi anche Google Taks, la nuova applicazione per i promemoria. Tutti saranno richiamabili in una slidebar destra capace di aprirsi e chiudersi in base alle richieste dell'utente.

I pulsanti interattivi sulla Posta in arrivo Molto comodi e sicuramente belli da vedere sono i nuovi pulsanti a scomparsa che Google ha deciso di introdurre per ogni elemento visualizzato sulla Posta in arrivo. Passando semplicemente il puntatore del mouse su di una mail, il client, farà apparire automaticamente quattro icone che permetteranno di interagire immediatamente sulla missiva.

Cosa si potrà fare? L'utente in questo caso potrà innanzitutto archiviare la mail senza perdersi nei meandri di menu e sotto menu. Potrà anche eliminare direttamente la mail con il pulsante apposito quindi contrassegnarlo come letto ed infine silenziarlo fino ad un preciso istante che potrà essere scelto dall'utente tra il giorno seguente, il weekend o ad un orario ben preciso. Una più precisa e comoda interazione dunque con le mail in arrivo.

Gli allegati si vedranno anche senza dover aprire il corpo della mail Un altro elemento decisamente importante che riguarda il rinnovo di Gmail da parte di Google è la possibilità ora di salvare o aprire un determinato allegato alla mail senza però dover per forza passare per l'apertura del corpo della mail stessa. Una comoda funzionalità che garantirà maggiore velocità nell'uso del client di posta. Sì, perché gli utenti vedranno automaticamente al di sotto del titolo della mail gli allegati contenuti in essa e potranno in questo caso aprire immediatamente gli stessi senza dover aprire l'intero corpo della missiva che richiede dunque un passaggio in più.

L'intelligenza Artificiale al cospetto di Gmail Il nuovo aggiornamento di Google non è solo estetico ma soprattutto funzionale. Ecco che l'azienda di Mountain View ha deciso di introdurre nel client di posta elettronica anche l'Intelligenza Artificiale permettendo di riproporre all'utente alcune email ricevute magari da qualche tempo ma a cui non si è fornita risposta ma che per Gmail comunque risultano di importanza. Un modo per non avere dimenticanze di alcune email importanti alle quali involontariamente ci si era dimenticati di rispondere.

fonte: Hardware Upgrade